LA FRASE DEL GIORNO

"Se vuoi che qualcosa dia detto, chiedi ad un uomo.
Se vuoi che qualcosa sia fatto chiedi ad una donna"
[M. Tatcher]

ULTIMO GIORNO DI ASILO (parte seconda)

29 giugno 2009

Venerdì scorso accompagno il mio bimbo all'asilo.
Lui tutto tranquillo una volta in classe mi chiede di leggere come ogni mattina il suo libro. Leggo, poi lo saluto. Come tutte le mattine.

E come tutte le mattine, prima di uscire dalla classe, saluto la maestra. Ma non con il solito "Buona giornata!".

No, questa mattina dico: "Grazie....grazie x tutto...." e via con i baci e gli abbracci (e il nodo alla gola....ma questo non ditelo in giro!)

E' l'ultimo giorno di asilo. L'ultimo giorno del primo anno di asilo. Che è stata un'esperienza nuova x mio figlio, ma anche x me.

Lasciarlo da solo, in compagnia di "sconosciuti" è diverso che lasciarlo ai nonni. I nonni sono un "ramo" dei genitori. L'asilo è un albero nuovo. Distaccato.

Io mamma l'ho visto in pochi mesi crescere velocemente, diventare più autonomo, l'ho sentito usare vocaboli che di sicuro non ha appreso in casa, l'ho visto fare giochi nuovi e cantare nuove canzoncine, l'ho visto, ahime', dire x la prima volta "ti do' un pugno" o fare la pistola con le costruzioni.

E tutto questo x merito di due persone: S. e N. (e prima ancora M.). Due persone che non possono piacere a tutti, due persone che hanno modi diversi di fare e di trattare i bambini, due persone che però hanno saputo conquistare i "loro" bambini.

Purtroppo nessuna di loro è insegnante di ruolo.
Purtroppo sappiamo già x certo che S. insegnerà in un altro asilo, mentre x N. nutriamo ancora qualche speranza di riconferma.
Purtroppo il mio bimbo è capitato in una sezione dove nell'anno 2007-2008 sono passate tra insegnanti e supplenti ben 21 persone diverse.
Purtroppo sembra che in Italia diventare di ruolo sia un'utopia x gli insegnanti (e x i bambini...)

Insomma non sappiamo chi troveremo a settembre, ma intanto.....


GRAZIE!!

3 post:

Ivy 29 giugno 2009 16:40  

Il mio invece dovrà passare ancora per i "piccoli" .. che avventure che ci aspettano.
Poi ti saprò dire, intanto mi preoccupo visto che "ti do un pugno" e la pistola le conosce già!
AIUTO HO CREATO UN TEPPISTA

katiu 29 giugno 2009 16:43  

Le maestre sono, e saranno anche in futuro, un punto fermo per la crescita del tuo bimbo.
Non saranno i genitori, non saranno i nonni, ma saranno cmq delle persone a cui loro, e tu, affiderai parte della tua vita.

Che impegno anche per loro!
E che poche ricompense .. visto che la "cattedra" ormai è un sogno per molti e una concretezza per pochi!

xina 29 giugno 2009 16:46  

@Katiu, hai perfettamente ragione. Si fanno in 4 x un anno, spesso vengono attaccate, anche senza motivo, da noi genitori e alla fine dell'anno: saluti e baci e sono di nuovo senza lavoro!

@Ivy: hihihi! Preparati!!!